Skip to main content

...

Perché abbiamo bisogno della ricerca teorica in fisica? Che cosa significava essere un giovane scienziato nell’Unione Sovietica? E infine, quali caratteristiche deve avere un bravo studente di fisica? Il prof. Mikhail Shifman, medaglia Dirac e membro della National Academy of Sciences, risponde a queste ed altre domande per Math is in the Air. Mikhail (Misha) […]

...

  Che succede quando il pensiero astratto di formule e teoremi si mescola a storie private, a biografie, a scenari familiari o di guerra? Ce lo racconta la scrittrice (e matematico) Chiara Valerio, autrice di Storia umana della matematica. Eccone l’incipit: Tutto quello di cui Euclide parla, non esiste. Non esiste una retta senza spessore, […]

...

Si parla spesso di giovani perduti nell’alcool, meno spesso di giovani piacevolmente immersi nella geometria. E poiché anche l’immersione è un concetto matematico, e delle bottiglie è possibile studiare la curvatura, e l’alcool, come anche gli altri liquidi, rispetta meticolosamente precise leggi fisiche esprimibili con equazioni, appare chiaro che immergersi nella matematica sia meno dannoso […]

...

Come si può conciliare la fiducia della fede con il rigore della matematica? Risponde Francesco Malaspina, professore di Geometria presso il Politecnico di Torino, credente, e dunque autore di un testo sull’intersezione (non vuota) dei due argomenti, “Dio e l’ipercubo”. MM. Come è nata l’idea di scrivere “Dio e l’ipercubo”, associando Dio e la matematica? FM. È un’idea che […]

...

John Baez è un fisico matematico americano, professore di matematica presso la University of California Riverside, nonché attivista per l’ambiente. Sono stata in contatto con lui via email e attraverso il suo corso online di teoria delle categorie. Ho avuto recentemente il piacere di incontrarlo di persona a Londra, durante una conferenza su Fisica e […]

...

Da piccoli si gioca spesso con i cubi (mattoncini, costruzioni), da adulti si può continuare a giocare con i cubi (dadi), da ricercatori (forse una posizione intermedia tra il fanciullo e l’adulto?) per continuare a giocare con i cubi talvolta si trovano motivazioni scientifiche ed artistiche. Il cubo, o esaedro, è forse il più noto […]

...

Si dice che Escher fosse divenuto famoso grazie a una esposizione delle sue grafiche organizzata in concomitanza e in vicinanza di una conferenza di matematici. Durante una pausa tra le lunghe e tecniche presentazioni, i partecipanti alla conferenza andarono a visitare l’esposizione. Furono immediatamente colpiti dalla singolarità delle opere esposte, e cominciarono (probabilmente) a pensare […]

...

 Una volta (o due volte, n volte… questo racconto è vero per induzione), due elementi qualsiasi del mondo della Chimica, di nome Trizio e Caio, in compagnia di un terzo, Semprozio (tanto banale da essere ottenuto come combinazione lineare dei primi due), decisero di imparare un po’ di Fisica. Erano guidati da un fisico e […]

...

La teoria delle categorie è un ramo della matematica, nato negli anni Quaranta, che usa diagrammi con specifiche proprietà per creare strutture generali. Le categorie forniscono una nuova prospettiva non soltanto su argomenti e metodi della matematica stessa, ma anche su altri ambiti. Il testo seguente descrive un’applicazione delle categorie come ponte tra musica e […]